Bonus cultura 2019, ok del Garante privacy

Red/Sav

Roma, 28 nov. (askanews) - Sì del Garante per la privacy al regolamento che disciplina il cosiddetto "Bonus cultura" per i ragazzi che compiono 18 anni nel 2019. Nel complesso, lo schema di decreto, predisposto dal Mibact di concerto con il Mef, conferma i contenuti e le modalità già stabiliti per l'erogazione del beneficio negli anni passati.

In particolare, è previsto che la "Carta elettronica", del valore di 500 euro, venga realizzata in forma di app e sia utilizzabile da tutti i diciottenni residenti nel territorio nazionale, compresi quelli in possesso, ove previsto, di un permesso di soggiorno valido. I ragazzi dovranno registrarsi all'indirizzo http://www.18app.italia.it con le proprie credenziali Spid. Attraverso la Carta il diciottenne potrà generare, sulla piattaforma "18app", voucher di spesa, individuali e nominativi, per l'acquisto di libri, corsi di lingua, biglietti per musei, cinema, teatri. I voucher saranno accettati dalle strutture e dagli esercizi commerciali registrati nella medesima piattaforma. Dopo l'emissione delle fatture elettroniche Consap spa provvederà, previo riscontro, alla loro liquidazione.

(Segue)