Bonus internet e pc, domande al via da oggi

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Arriva il bonus internet e pc. Da oggi, 9 novembre, è possibile fare domanda per questo voucher che ha lo scopo di favorire l’accesso alla banda ultra larga alle famiglie a basso reddito. I cittadini con Isee inferiore a 20.000 euro potranno utilizzare fino a 500 euro per uno sconto sul canone di abbonamento a servizi di connettività Internet a banda ultralarga in caso di nuove attivazioni di utenze di rete fissa e nella fornitura di un personal computer o tablet. Il contributo per l’acquisto di personal computer o tablet è erogato solo nel caso di contestuale attivazione del servizio di connettività.

La misura intende incentivare la fruizione di servizi a banda ultralarga su tutto il territorio nazionale. Nelle sole regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana, e su esplicita richiesta di queste regioni, la misura sarà applicabile solo ad utenze localizzate in alcuni comuni. L’elenco dei comuni è stato reso noto dalle regioni interessate e pubblicato da Infratel su sito bandalarga.italia.it.

Per accedere al voucher il beneficiario dovrà interfacciarsi direttamente con l’operatore di telecomunicazioni, che partecipa all’iniziativa Voucher, utilizzando gli ordinari canali di vendita. Le informazioni sugli operatori accreditati e sulle offerte disponibili sono pubblicate sia su infratelitalia.it che su bandaultralarga.italia.it.

La fornitura di personal computer e tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. Il beneficiario dovrà certificare di avere Isee inferiore a euro 20.000 e stipulare un contratto per l’attivazione di servizi di connettività con un operatore accreditato.

Il voucher ha un valore massimo di 500 euro. Tale somma può essere impiegata secondo l’offerta liberamente formulata dall’operatore entro questi limiti:

a) allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi, può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 euro.

b) allo sconto sulla fornitura di un personal computer o tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 euro.