Bonus zanzariere 2021: tutte le caratteristiche che devono avere i prodotti acquistati

·2 minuto per la lettura
Bonus zanzariere 2021
Bonus zanzariere 2021

Confermato anche per il 2021 il Bonus zanzariere che consiste in uno sgravio fiscale del 50% per le spese effettuate entro il 31 dicembre 2021. Ecco chi può richiederlo e le caratteristiche che devono avere le zanzariere acquistate.

Bonus zanzariere 2021

Il Bonus zanzariere 2021 consiste in una riduzione dell’Irpef o Iref per il 50% della spesa sostenuta (effettuata entro il 31 dicembre 2021), dall’acquisto alla rimozione del sistema precedente. È detraibile anche l’onorario del professionista eventualmente incaricato per la predisposizione della pratica Enea (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica).

Il tetto massimo di spesa è 60mila euro e il bonus si realizza in dieci anni: il beneficio fiscale si recupera infatti in dieci quote annuali dello stesso importo. La spesa va effettuata con bonifico parlante e la documentazione va conservata fino alla fine dei dieci anni.

Le caratteristiche delle zanzariere

Inoltre, entro 90 giorni bisogna inviare i documenti ad Enea. Il motivo è semplice: le zanzariere, oltre a proteggerci dai fastidiosi insetti, devono anche svolgere la funzione di schermatura solare. Il bonus infatti rientra nell‘Ecobonus 50%. Questo tipo di zanzariere di ultima generazione devono devono quindi rispettare le esigenze di trasmittanza termica U e avere un valore Gtot (che indica il fattore solare) maggiore di 0,35.

Le zanzariere acquistate devono inoltre essere fisse e non smontabili, vanno installate su finestre o porte vetrate e devono essere regolabili in base all’intensità solare e ovviamente, provviste di marcatura CE. Inoltre, come già accennato, devono rispettare le normative nazionali e locali in materia di efficienza energetica.

Le caratteristiche degli Immobili

Il bonus non si applica sugli immobili in costruzione ma solo su quelli già esistenti e di qualsiasi categoria catastale purchè regolarmente accatastati e in regola con il pagamento di tributi e oneri. La spesa può essere decisa anche a livello condominiale.

Chi può richiedere il bonus

Possono richiedere il bonus non solo i proprietari dell’immobile (persone fisiche o giuridiche) ma anche i nudi proprietari e chiunque abbia un diritto di godimento reale sull’immobile.