Boom di contagi in Veneto: superano i 4.000

·2 minuto per la lettura
covid veneto contagi
covid veneto contagi

Boom di contagi in Veneto: oltre 4.000 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, che infoltiscono ancor di più un quadro già molto grave. Sono quasi 63mila i positivi totali nella Regione.

Covid, boom di casi in Veneto

Continua a salire il numero di positivi al Coronoavirus in Veneto. Nelle ultime 24 ore sono stati ben 4.716 i nuovi contagi, oltre il doppio rispetto all’altro ieri (2.304 casi). Picco anche per quanto riguarda le morti a causa del virus, con 26 decessi accertati nella scorsa giornata.

Questi dati sono stati resi noti direttamente dalla Regione, che ha anche sottolineato che i tamponi molecolari eseguiti sono stati 24.183, mentre gli antigenici ben 121.571.

Covid, i numeri complessivi in Veneto

I numeri delle ultime 24 ore vanno ad aggravare un quadro già di per sé molto negativo. Con i casi di ieri, si sono sfiorati i 63mila positivi nella Regione attualmente. Se invece si tiene in considerazione il dato da inizio pandemia, i casi complessivi del Veneto arrivano così a 585.320.

In peggioramento anche la situazione negli ospedali, con 1.167 ricoverati nei reparti medici (+18 rispetto all’altro giorno) e 174 in terapia intensiva (+58). Inoltre, i nuovi 26 decessi per Covid, portano il bilancio complessivo delle morti dall’inizio della pandemia a 12.201.

Covid, Veneto in zona gialla e con rigide restrizioni

Come già ribadito, la situazione Covid in Veneto è piuttosto grave. Da lunedì 20 dicembre la Regione si trova in zona gialla, visto che ha un’incidenza settimanale di 450 casi su 100mila abitanti e il 13% di terapie intensive occupate.

Oltre al cambio di fascia, il governatore Luca Zaia ha formato un’ordinanza che impone la mascherina obbligatoria all’aperto fino al 16 gennaio, e aumenta a 4 giorni la frequenza dei test per lo screening per tutti gli operatori socio-sanitari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli