Bordo (Pd): nuovo programma condiviso o voto

Pol/Tor

Roma, 30 ago. (askanews) - "Di Maio, con i suoi tatticismi e le sue furbizie, sta abusando della pazienza e del senso di responsabilità del Partito Democratico. Ma deve sapere che a tutto c'è un limite. Basta allora con gli ultimatum e i diktat che, per quanto ci riguarda, sono assolutamente inaccettabili". Lo ha dichiarato il vicecapogruppo demo alla Camera Michele Bordo.

"Se ha cambiato idea sul governo - prosegue- lo dica chiaramente, ma la smetta di giocare sulle spalle degli italiani. I cittadini, dopo le pagliacciate del Papeete, si aspettano serietà dalla classe politica. Noi abbiamo detto di essere disponibili per un governo di svolta basato su un nuovo programma condiviso. Se non è possibile meglio tornare a votare".