Boris Johnson ai Comuni: “Me ne vado a testa alta”

featured 1629435
featured 1629435

Roma, 13 lug. (askanews) – Seduta tumultuosa alla Camera dei Comuni a Londra durante il Question Time settimanale, di fronte al primo ministro Boris Johnson quasi in chiusura di mandato; il leader laburista Keith Stormer lo ha accusato di essere “irrazionale fino alla fine” e ha preso di mira diversi dei futuri candidati a leader conservatore.

Il presidente della Camera, Lyndsay Hoyle, è dovuto intervenire con vigore. Nel sistema britannico, il leader del partito di maggioranza diventa automaticamente primo ministro. Johnson ha rifiutato di andarsene prima di un processo di selezione del nuovo leader che prenderà parecchie settimane, e ha insistito che comunque se ne va a testa alta: “E’ vero” ha detto “che non me ne vado per mia scelta ma sono orgoglioso del meraviglioso lavoro di squadra di tutti i progetti nazionali e internazionali e sono fiero della mia leadership, e me ne andrò, signor presidente, me ne andrò presto a testa alta”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli