Boris Johnson: controlli a confine irlandese diventeranno "realtà"

Fth

Roma, 1 ott. (askanews) - La "realtà" della Brexit è che dovranno essere effettuati controlli doganali sull'isola d'Irlanda dopo che il Regno Unito ha lasciato l'Unione Europea. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson come riferisce la BBC. Lo stesso primo ministro ha respinto le affermazioni riferite dall'emittente irlandese RTE secondo cui Londra vorebbe istituire una "serie di posti doganali forse a cinque o dieci miglia di distanza dalla frontiera".

Parlando al al programma Today di BBC Radio 4, Johnson ha detto che "un paese sovrano unito deve avere un unico territorio doganale", rifiutandosi di fornire dettagli,assicurando che presto sarebbero state avanzate proposte formali.(Segue)