Boris Johnson: controlli a confine irlandese diventeranno "realtà" -3-

Fth

Roma, 1 ott. (askanews) - Secondo la BBC, in base a proposte trapelate, Londra accetta che ci debbano essere controlli doganali sull'isola d'Irlanda, ma che dovrebbero essere lontani dal confine. Le formalità doganali sarebbero espletate principalmente all'origine delle merci o alla loro destinazione finale.

L'emittente irlandese RTE aveva riferito di una "serie di poste doganali forse a cinque o dieci miglia di distanza dalla frontiera" era stata fatta avanzare dal Regno Unito. Ma il vice primo ministro irlandese Simon Coveney ha twittato che l'Irlanda del Nord e la Repubblica d'Irlanda "meritano di meglio".

"Non è affatto quello che stiamo proponendo", è stata la risposta di Boris Johnson che senza rivelare i dettagli delle proposte da presentare all'UE, ha spiegato che "velare le nostre proposte in discreta oscurità" prima di condividerle.