Borsa, Europa chiude in recupero: Mib brilla con banche, vola TI Media

Milano, 7 mag. (LaPresse) - I listini europei recuperano dopo una partenza difficile per la pressione portata dai risultati elettorali in Francia e Grecia. Alla fine chiude in forte rialzo la Borsa di Milano, con l'indice Ftse Mib che avanza del 2,56% a 14.275,35 punti e il Ftse All-Share che sale del 2,31% a 15.303,71 punti. Invece l'indice Ftse 100 di Londra termina in parità a 5.655,06 punti e il Dax di Francoforte avanza dello 0,12% a 6.569,48 punti. Fanno meglio Parigi, con il Cac 40 che mostra un rialzo dell'1,65% a 3.214,22 punti, e Madrid, con l'Ibex che guadagna il 2,72% a 7.063,2 punti. Ad Atene, invece, il listino generale non ce la fa e arretra del 6,67% a 643,87 punti, mentre l'indice Ftse Athex 20 lascia il 7,96% a 242,6 punti.

A Milano è la giornata dei bancari, con Banco Popolare (+2,61% a 1,061 euro), Banca Montepaschi (+6,33% a 0,262 euro), Bper (+5,03% a 4,388 euro), Popolare di Milano (+8,7% a 0,375 euro), Intesa Sanpaolo (+3,9% a 1,092 euro), Mediobanca (+1,03% a 3,53 euro), Ubi Banca (+3,69% a 2,588 euro) e Unicredit (+5,63% a 2,85 euro). Aiuta anche la pressione sui Btp, con lo spread con il Bund tedesco calato leggermente in area 380 punti.

Nel resto del paniere principale, da segnalare la risalita di Fiat che dopo una mattina in rosso chiude in rialzo del 2,94% a 3,504 euro. Vola A2A (+9,09% a 0,4731 euro) dopo l'accordo raggiunto con Edf sul riassetto di Edison. Bene anche Telecom Italia (+1,97% a 0,8555 euro), che ha spiegato che decisioni su eventuali operazioni strategiche sulla controllata TI Media (+21,78% a 0,175 euro) verranno prese al cda del 9 maggio. Tra gli altri titoli, salgono Eni (+1,84%) e Parmalat (+4,14%). Fuori dal paniere principale il titolo della Juventus perde l'8,51% a 0,2634 punti in scia alla vittoria dello scudetto, pagando le prese di profitto dopo i rilazi del mese scorso. Nella galassia Ligresti, debole Fonsai (-0,17% a 0,8985 euro), mentre avanza Premafin, che mostra un incremento del 3,08% a 0,2145 euro. Positivo anche Unipol (+1,72% a 21,89 euro).

Ricerca

Le notizie del giorno