Borsa Milano tenta rimbalzo, in evidenza Eni, giù Atlantia

·1 minuto per la lettura
Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano
Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Piazza Affari tenta un rimbalzo dopo il forte calo registrato ieri sui timori per le ripercussioni economiche delle nuove misure per contenere i contagi di coronavirus.

Tuttavia il rialzo dell'indice FTSE Mib resta molto contenuto, in sintonia con le altre borse europee.

Ieri sera la Francia ha annunciato un nuovo lockdown e anche la Germania ha disposto nuove misure restrittive fino a fine novembre.

Occhi puntati sull'incontro della Bce di oggi, alla ricerca di possibili indicazioni su nuove misure di stimolo all'economia.

Eni avanza di circa il 2% in avvio all'indomani dei risultati, in sintonia con il settore a livello europeo.

Atlantia dopo l'avvio positivo ha invertito rotta e cede oltre il 2%. Il gruppo ha rinviato il voto assembleare sul progetto di scissione di Autostrade in agenda venerdì per proseguire i colloqui con il consorzio guidato da Cdp. Intanto ancora fortemente negativi i dati del traffico sulla rete autostradale e negli aeroporti.

Giù Saipem che ieri, sulla scia dei risultati, era riuscita a scampare all'ondata di vendite.

Positivo il comparto bancario, che ieri aveva subito pesanti perdite.

Juventus perde oltre il 2%, dopo la sconfitta contro il Barcellona in Champions League.

Le azioni risparmio di Danieli cedono oltre l'8% dopo che ieri l'assemblea ha respinto la proposta di conversione in ordinarie, a cui era collegato anche il pagamento del dividendo straordinario. Giù anche le azioni ordinarie.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)