Borsa Shanghai in calo su beni di consumo e sanitari, bilancio settimana negativo

·1 minuto per la lettura
Panoramica del distretto finanziario Lujiazui a Shanghai
Panoramica del distretto finanziario Lujiazui a Shanghai

SHANGHAI (Reuters) grazie, - L'azionario cinese ha chiuso la seduta in calo, archiviando l'intera settimana in ribasso, dopo le prese di profitto degli investitori sui titoli dei beni di consumo e 'healthcare' a causa dei timori dovuti alle valutazioni elevate.

Alla chiusura, l'indice Shanghai Composite è sceso dell'1,04% a 3.278,00, mentre l'indice blue chip CSI300 ha perso l'1,25%.

L'indice minore di Shenzhen ha ceduto l'1,9% e l'indice di start-up ChiNext Composite ha chiuso a -2,721%.

Per la settimana, il CSI300 è sceso dell'1,5%, interrompendo la serie di tre settimane consecutive di guadagni, mentre l'SSEC ha perso l'1,8%.

L'indice 'healthcare' CSI300 e l'indice CSI300 dei beni di prima necessità hanno registrato la performance peggiore, cedendo rispettivamente il 3,4% e il 2,3%.

Secondo gli analisti, a pesare sul mercato sono stati i timori per le valutazioni elevate in alcuni settori, inclusi beni di consumo, helathcare e tech, che quest'anno hanno realizzato netti guadagni, insieme alle preoccupazioni relative ai risultati societari.

L'indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 24.918,78.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)