Borsa: sindacati, 'azienda parla di prepensionamenti, prima negoziare'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 17 set. (Adnkronos) – I rappresentanti sindacali di Borsa Italiana vedono più vicino il piano esuberi paventato a inizio agosto e che Euronext potrebbe annunciare con il nuovo piano industriale. In azienda, racconta una nota firmata da tutte le sigle e pubblicata sul sito della Fisac Cgil, si è iniziato a parlare di uscite anticipate. Ma "ogni possibile ipotesi di riorganizzazione e ristrutturazione deve sempre essere negoziata con il sindacato nelle forme adeguate e nelle sedi competenti a tutela di tutte le lavoratrici ed i lavoratori", sottolineano i sindacati.

Nei giorni scorsi, riportano, "si è tenuto un incontro con Hr Italy nel quale ci è stato illustrato un progetto" per "l’apertura di uno sportello dedicato alla consulenza previdenziale: un servizio di verifica della posizione pensionistica a disposizione dei lavoratori che eventualmente potranno decidere di manifestare all’azienda la propria volontà di uscita anticipata. Un progetto in apparenza solo puramente informativo, che si è ben presto rivelato dai contenuti molto più rilevanti".

Il timore che riguardasse il futuro piano industriale è stato "purtroppo rafforzato dal contenuto della mail inviata il 16 settembre soltanto ad alcuni colleghi (presumibilmente quelli più vicini alla finestra pensionistica) e in cui appare oggi chiaramente evidente l’obiettivo che si propone l’azienda, e che trova la nostra piena e totale opposizione. Auspichiamo che lo scenario possa essere differente ma – concludono – ci corre l’obbligo di denunciare, di fronte a simili iniziative, che non intendiamo che queste decisioni vengano prese unilateralmente sulla testa dei colleghi". La lettera è firmata da Dst Fisac Cgil, Rsa Fabi Borsa italiana, Rsa First Cisl Ccg, Rsa Fisac Cgil Mts, Rsa Monte Titoli (Fabi, First Cisl e Fisac Cgil).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli