Borsa, Spagna pesa su listini, a Milano miste banche, brilla Ferragamo

Milano, 30 apr. (LaPresse) - I listini cominciano bene la seduta sulla scia del focus europeo sulla crescita, ma Spagna prima e Wall Street poi portano l'Europa in rosso. La Borsa di Milano chiude sui minimi di giornata con l'indice Ftse Mib che perde l'1,26% a 14.592,34 punti e il Ftse All-Share che mostra un calo dell'1,08% a 15.637,72 punti. Secondo l'ufficio di statistica nazionale il Pil spagnolo si è contratto dello 0,3% nel primo trimestre del 2012, il secondo calo consecutivo dopo il -0,3% registrato negli ultimi tre mesi dello scorso anno. E' arrivata quindi la certificazione che la Spagna è in 'recessione tecnica', condizione che si verifica con due trimestri in rosso consecutivi, proprio nel giorno in cui l'agenzia di rating Standard & Poor's, in scia al downgrade sul debito dello scorso 26 aprile, ha deciso di tagliare il merito di credito a una decine di banche del Paese, tra cui le grandi Santander e Bbva. Nel pomeriggio poi Wall Street ha aperto in rosso dopo alcuni dati macro sotto le attese. In questo contesto, chiusura negativa per le principali Borse europee. L'indice Ftse 100 di Londra perde lo 0,68% a 5.737,78 punti, il Dax di Francoforte cede lo 0,59% a 6.761,19 punti e il Cac 40 di Parigi mostra un calo dell'1,64% a 3.212,8 punti. A Madrid, l'indice Ibex lascia l'1,89% a 7.011 punti.

A Milano terminano miste le banche. Salgono Banca Montepaschi (+1,63% a 0,2683 euro), Popolare di Milano (+1,39% a 0,3711 euro), Mediobanca (+1,49% a 3,69 euro) e Ubi Banca (+3,09% a 2,806 euro). In rosso invece Unicredit (-2,28% a 3,006 euro), Intesa Sanpaolo (-1,97% a 1,143 euro), Bper (-1,11% a 4,636 euro) e Banco Popolare (-0,62% a 1,122 euro).

Ancora acquisti sul comparto del lusso, in particolare su Salvatore Ferragamo (+6,46% a 18,47 euro). Tuttavia il titolo non riesce a sostenere fino alla fine Luxottica (-0,44% a 27,05 euro) e Tod's (-0,11% a 87 euro). In affanno gli industriali, con Prysmian (-3,68%), Fiat (-2,98%), Fiat Industrial (-2,39%) e Finmeccanica (-1,52%). Raffica di vendite anche su Stm (-4,18%) ed Enel (-1,98%).

Fuori dal paniere principale brilla la galassia Ligresti, con Fondiaria Sai (+2,77% a 0,928 euro), Premafin (+8,39% a 0,226 euro) e Milano Assicurazioni (+4,88% a 0,2515 euro. Positivo anche Unipol (+1,02% a 22,73 euro).

Ricerca

Le notizie del giorno