Borsa Tokyo ai massimi da 1991 su ottimismo vaccino, transizione Biden

·1 minuto per la lettura
Due uomini con mascherine riflessi su un tabellone elettronico

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo ha toccato massimi pluriennali, sulle speranze di una rapida ripresa economica legate ai progressi nello sviluppo di un vaccino contro Covid-19 a basso costo, a cui si aggiunge il via libera dall'amminsitrazione Trump alla transizione formale per il nuovo presidente Usa Joe Biden.

L'indice Nikkei 225 ha chiuso in rialzo del 2,50% a 26.165,59, ai massimi da maggio 1991. Il più ampio indice Topix avanza del 2,23% a 1.765,91, ai massimi di due anni. Avanzano il settore energetico, l'immobiliare e il finanziario.

Ieri AstraZeneca ha annunciato che il proprio vaccino contro Covid-19 potrebbe avere un'efficacia del 90%, con costi di produzione e spedizione inferiori rispetto ai rivali, sostenendo i mercati mondiali.

Le borse sono avanzate anche dopo che Biden ha ricevuto il via libera per iniziare la transizione alla Casa Bianca, insieme ad indiscrezioni sulla scelta dell'ex presidente della Fed Janet Yellen come nuovo segretario del Tesoro.

"Siamo sempre più vicini a un vaccino, e vedremo anche più misure di stimolo dalla prossima amministrazione Usa, entrambi fattori positivi per l'azionario", ha detto Kiyoshi Ishigane di Mitsubishi UFJ Kokusai Asset Management.

Il Giappone e altri Paesi sono alle prese con la terza ondata della pandemia e un vaccino a basso costo è considerato essenziale per terminare le restrizioni contro il coronavirus.

I migliori titoli sull'indice Topix 30 sono stati Shin-Etsu Chemical, in rialzo del 4,98% e Hoya, in rialzo del 4,54%.

I peggiori titoli sul Topix 30 sono stati Kddi, in ribasso dell'1,25%, Nippon Telegraph and Telephone in ribasso dell'1,20%.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Cristina Carlevaro)