Borse Europa, poco sotto massimi record dopo settimana volatile, male titoli pharma

·1 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee si muovono appena al di sotto dei massimi, con il calo dei titoli legati al settore healthcare che sta frenando la spinta dal settore finanziario.

Alle 11,20 circa, l'indice paneuropeo Stoxx 600 ​​​è in ribasso dello 0,09​​​%​​​​​​​​. Tuttavia, è ancora impostato per chiudere la settimana in lieve rialzo dopo le forti oscillazioni dovute ai timori di un aumento dell'inflazione che colpirebbe il reddito reale e porterebbe le banche centrali ad aumentare i tassi di interesse prima del previsto.

Tra i titoli, Credit Suisse è in rialzo dopo le indiscrezioni riportate da Reuters in merito a una potenziale fusione con Ubs.

La banca svizzera colpita recentemente da uno scandalo avanza dell'1,8%, mentre secondo le indiscrezioni, il management sarebbe sotto pressione per elaborare un piano di ristrutturazione. Ubs avanza dello 0,1%.

L'indice FTSE 100 di Londra è tra i pochi a registrare guadagni in Europa.

L'indice bancario europeo sale dello 0,18% e dovrebbe chiudere la settimana circa a +1,7% , con gli investitori nuovamente concentrati su settori economicamente sensibili. Anche altri cosiddetti titoli 'value', tra cui i minerari e gli energetici, sono tra i migliori della settimana.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli