Borse Europa in rialzo in attesa riunione Bce, brillano titoli tech

·2 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo sulle speranze di un ingente pacchetto di misure di stimolo da parte del nuovo presidente Usa Joe Biden, mentre gli investitori guardano alla Bce per aggiornamenti sullo stato di salute dell'economia della zona euro.

L'indice paneuropeo STOXX 600 è in rialzo dello 0,4%, toccando nuovi massimi da febbraio, con i titoli tech, dei viaggi e tempo libero e auto che registrano i maggiori guadagni.

Le borsa asiatiche e Wall Street hanno toccato massimi record in seguito all'insediamento di Biden ieri, con il nuovo presidente che ha già firmato una serie di ordini esecutivi, che prevedono, tra le altre cose, il rientro degli Stati Uniti nell'Accordo di Parigi per la lotta al cambiamento climatico.

L'indice della zona euro è in rialzo dello 0,3% in attesa della riunione della Banca centrale europea, che dovrebbe mantenere l'attuale politica accomodante senza chiudere però a ulteriori misure di stimolo, in un contesto in cui la seconda ondata del virus, che si diffonde rapidamente, grava ulteriormente su un outlook già fiacco.

La Bce annuncerà le decisioni in materia di politica monetaria alle 13,45, prima della conferenza stampa della presidente Christine Lagarde, prevista per le 14,30.

I titoli tech avanzano dello 0,7%, estendendo il rally per la seconda sessione consecutiva, trainati dal produttore di software Sage Group che balza del 4,7% dopo aver registrato un aumento dei ricavi trimestrali ricorrenti.

Il produttore di torri telefoniche Cellnex è in rialzo del 4,1%, mentre il gruppo tedesco delle tlc Deutesche Telekom guadagna lo 0,7% dopo che le due aziende hanno annunciato di voler integrare le attività delle torri nei Paesi Bassi.

I due titoli trascinano il settore europeo delle tlc in rialzo dello 0,4%.

Electrolux scivola dello 0,6% nonostante l'Association of Home Appliance Manufacturers (Aham) abbia reso noto che le consegne di elettrodomestici sono aumentate di un quinto nel quarto trimestre, grazie alla domanda, innescata dalla pandemia e dalle misure di lockdown, di prodotti da utilizzare mentre si è costretti a restare in casa.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)