Borse Europa scivolano dopo che Carrefour abbandona trattative fusione

·1 minuto per la lettura
Carrelli Carrefour in un supermercato di San Paolo

(Reuters) - L’azionario europeo è in calo sulla scia del crollo del titolo Carrefour dopo che il retailer francese ha interrotto le trattative per la fusione da 16,2 miliardi di euro con Alimentation Couche-Tard, mentre i timori di una lenta ripresa dell’economia alimentano il nervosismo tra gli investitori.

L’indice paneuropeo STOXX 600 index cede lo 0,1% dopo aver interrotto venerdì la serie di quattro settimane in rialzo, con le perdite dei settori petrolio e utility che vengono bilanciate dai guadagni dei titoli tech.

Un calo dei prezzi del petrolio trascina in ribasso i titoli di BP, Royal Dutch Shell e Total.

Carrefour è in ribasso del 5,6% dopo che le trattative per un eventuale takeover da parte della canadese Alimentation Couche-Tard si sono arenate e le due parti hanno deciso di lavorare su opportunità di partnership.

Tra i movimenti scatenati da operazioni di M&A, si segnala Suez, azienda francese di waste e water management che sta lottando contro una proposta di acquisizione da parte dell'acerrima rivale Veolia, in rialzo del 3% dopo aver comunicato di aver ricevuto una proposta alternativa dai fondi di investimento Ardian e Global Infrastructure Partners. Il titolo Veolia cede il 2,8%.

Akzo Nobel, azienda olandese specializzata nella produzione di vernici e rivestimenti, scivola del 2,4% dopo aver avviato la corsa per l’acquisto della rivale finlandese Tikkurila con un’offerta del 13% più alta rispetto a quella della statunitense PPG INDUSTRIES.

Il produttore Tedesco di semiconduttori Infineon è in rialzo del 3,8% dopo che Goldman Sachs ha promosso il titolo a "buy", favorendo un balzo nel settore.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Cristina Carlevaro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)