Borse europee positive, Milano col turbo

·1 minuto per la lettura

AGI - Le Borse europee chiudono sostanzialmente positive, con Milano, maglia rosa, che mette il turbo dopo la discesa dello spread sotto quota 100, per la prima volta dal gennaio 2016. Londra invece chiude in perdita e diventa negativa, sulla scia della Boe, che lascia invariata la sua politica monetaria.

Lo spread Btp-Bund arretra sotto quota 100, per la prima volta da 5 anni, per poi risalire a 100,9 punti, nel giorno in cui il presidente incaricato Mario Draghi ha iniziato le consultazioni con le forze politiche. I mercati hanno decisamente ben accolto l'incarico all'ex presidente della Bce.

 Wall Street chiude in rialzo, per la quarta sessione consecutiva, e guarda alle mosse di Joe Biden per far approvare il suo piano di aiuti. I dem si preparano a sostenere il suo pacchetto anti crisi da 1.900 miliardi di dollari, nonostante l'opposizione dei repubblicani.

Il Dow Jones avanza del1,08% a 31.055 punti, lo S&P dell'1,09% a 3.871 punti e il Nasdaq guadagna l'1,23% a 13.777 punti. A spingere i listini, anche il dato sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, che sono scese di 33.000 unità a quota 779.000 mentre gli analisti si attendevano un rialzo a 830.000 unità. Intanto il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen, su GameStop (che oggi perde oltre il 40%) è pronta ad agire ma prima, dice, "capiamo bene cos'è successo".