Borseggiatore si finge malato di coronavirus per evitare l'arresto

Per evitare l'arresto un borseggiatore romeno ha detto ai carabinieri di essere malato di coronavirus. L'uomo, 33 anni, era stato fermato a Roma dagli uomini della Stazione di viale Libia dopo che, a bordo di un autobus della linea linea 63, aveva rubato il borsello a un 61enne, sfilandoglielo dalla borsa. Era stato notato da un passeggero che ha chiamato subito il 112, fornendo una descrizione dettagliata del ladro.

I carabinieri in pochi minuti hanno intercettato il mezzo e - appena l'autista ha effettuato la fermata in via di Villa Chigi - hanno individuato il romeno che, dopo aver strattonato i militari, ha tentato una breve fuga terminata dopo pochi metri. Per evitare l'arresto l'uomo ha detto di essere malato di coronavirus ma i successivi accertamenti effettuati al Policlinico Umberto I lo hanno smentito.