Borseggiatori in Stazione Centrale a Napoli: quattro arresti

napoli stazione

Stava andando tutto secondo i piani. Un altro furto stava quasi per dirsi compiuto. Ma la Polizia Ferroviaria della Stazione Centrale di Napoli li ha messi tutti e 4 in manette: i 4 borseggiatori sono adesso agli arresti domiciliari e dovranno scontare 1 anno e 4 mesi di detenzione. Stavano rapinando un turista di 65 anni, prelevandogli dal marsupio un’ingente somma di 580 euro. Ma tutto è bene quel che finisce bene: i quattro non sapevano infatti di essere stati seguiti dalle forze dell’ordine che li hanno prontamente arrestati.

Borseggiatori arrestati a Napoli

Agivano sempre allo stesso modo. Un meccanismo infallibile, un gergo fatto di parole chiave tipo “nonna” o “pantofola” sconosciuto a molti ma conosciuto ai criminali. Attraverso questi codici, con starnuti e spintoni si lanciavano segnali e distraevano le proprie vittime. L’avevano pensata così anche per il 65enne che non si stava accorgendo di nulla. I borseggiatori agivano sempre in gran numero in modo da coprirsi le spalle a vicenda e in modo che comunque riuscissero ad avere la meglio.

I cenni d’intesa, il portafoglio preso, mancava solo la fuga. Proprio mentre la stavano facendo franca, sicuri che il colpo fosse riuscito anche stavolta, i borseggiatori sono stati fermati dalla Polizia Ferroviaria di Napoli che li aveva seguiti e arrestati. Avevano rubato 580 euro dal marsupio di un turista 65enne. Avevano tutti precedenti penali. E’ successo a Napoli, su un autobus nei pressi della Stazione Centrale di Piazza Garibaldi. Arrestati in quattro -nel dettaglio si tratta di tre uomini e una donna.