Borsellino, Bernini (Fi): verit negata scandalo che aggrava ferita

Pol-Afe

Roma, 19 lug. (askanews) - "Ogni anno, il 19 luglio, un dovere collettivo ricordare la strage di via D'Amelio in cui mor con la scorta Paolo Borsellino ed esaltare la sua figura di magistrato che, insieme a quella di Falcone, si staglia ancora altissima sulle macerie togate di oggi. La lotta alla mafia resta una priorit nazionale, ma gli anniversari per avere un senso devono passare da celebrazioni rituali ad autentici momenti di verit. Per questo occorre il coraggio di dire che uno scandalo il fatto che dopo ventotto anni la magistratura non sia ancora riuscita a fare chiarezza sui depistaggi, sui mandanti e sui buchi neri nelle indagini, tanto che qualche esponente istituzionale pu parlare di strage di Stato come se fosse una realt acclarata. Oggi, come ogni anno, tutti si uniscono nella riprovazione e nel cordoglio, ma la consueta batteria di dichiarazioni non pu certo sanare quella tragica ferita". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.