Borsellino: collega Emanuela Loi, 'quando le dissero di andare a Palermo scoppiò a piangere' (2)

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Quella domenica pomeriggio del 19 luglio 1992, Giovanna Gotter si trovava in macchina, con il marito. "Quando seppi alla radio cosa accadde ero in macchina – racconta – stavamo tornando dalla montagna. E' stata una tragedia, la prima cosa che ho pensato è che avrei potuto essere io al suo posto, pensavo ai suoi genitori e a sua sorella, che potevano esser i miei genitori o mia sorella. E oggi sono venuta in via D'Amelio perché mi sembrava giusto venire". (di Elvira Terranova)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli