Borsellino: a Milano eventi per ricordare vittime via D'Amelio a 30 anni dall’attentato

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 18 lug. (Adnkronos) – Eventi, letture e musica per ricordare la strage di via D'Amelio, a trent'anni dall'attentato. Milano ricorda così il magistrato Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Eddie Walter Cosina e Claudio Traina, caduti il 19 luglio del 1992 per difendere la legalità.

Si parte alle 16.45, ai giardini di via Benedetto Marcello intitolati a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: cittadini, cittadine e istituzioni si incontreranno per osservare un minuto di silenzio accompagnato dalla sirena dei vigili del fuoco. All’iniziativa, promossa dal Comune di Milano insieme a Libera, parteciperanno il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il procuratore di Milano Marcello Viola, Jole Garuti di Libera e Guido Fogacci della Scuola Caponnetto. Ci sarà anche un accompagnamento musicale del Maestro Raffaele Kohler. L'appuntamento è poi alle 19, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, con una Lectio brevis del professor Nando dalla Chiesa dal titolo 'Paolo Borsellino e la cultura italiana' e l’introduzione di Valeria Biasco della Scuola Caponnetto. All’incontro presenzierà anche il Sindaco Sala. L’accompagnamento musicale sarà a cura di Claudia Roch e Mara De Luca del Conservatorio di Norimberga.

In piazza della Scala, alle 19.30, un altro evento di reading e musica con pianoforte in piazza. Saranno presentate una serie di letture, alternate con brani musicali scritti dal pianista e compositore Alfonso Di Rosa, che verranno eseguiti al pianoforte insieme a un quartetto d’archi e a un quartetto di fiati. A seguire verrà presentata '57 giorni dopo', una composizione musicale esclusiva, scritta dal Maestro Di Rosa in memoria di Borsellino. L'evento è stato annunciato oggi a Palazzo Marino dal gruppo consiliare di Fdi Milano, anche se -assicurano gli organizzatori- "sarà un evento senza alcun simbolo". L'obiettivo è di "rendere omaggio a Paolo Borsellino e agli agenti della sua scorta, figure portatrici di valori trasversali che tutti noi dobbiamo riconoscere nella magistratura e nelle forze dell'ordine".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli