Boschi: "Non rinuncio a cause con M5S"

webinfo@adnkronos.com

"Ovviamente non rinuncio a nessuna causa" con M5S. "Nessun risentimento personale ma sui risarcimenti non torno indietro". Lo dice Maria Elena Boschi, intervistata da 'Il Messaggero'.  

Quanto ai rapporti con i pentastellati, "mi sembra molto complicato" pensare ad intese M5S-Pd per le prossime Regionali. "Una cosa - spiega - è un accordo di governo, altro un matrimonio politico. Non correrei troppo".  

Poi il commissario Ue. "Ho lavorato con Paolo per quattro anni. Se sarà lui il prescelto" per l'incarico "penso che sarà una scelta di qualità per l'Italia. Ci sono varie persone capaci e competenti che possono avere il profilo adatto - sottolinea - vedremo".  

Per il taglio dei parlamentari "mi pare che i numeri in Parlamento ci siano anche senza di noi - dice Boschi - Ma vedremo se questo punto rientrerà come credo negli accordi di governo. Tagliare i parlamentari non è un problema, farlo senza modificare il bicameralismo è una occasione persa". "Sicuramente - aggiunge - se come immagino verrà approvato il taglio dei parlamentari, occorrerà cambiare la legge elettorale altrimenti rischiamo che alcune regioni siano sottorappresentate. Preferisco il maggioritario, sempre. Se però prevarrà un accordo per fare il proporzionale puro l'importante è che sia una riforma il più condivisa possibile".