Bosi (Feniof): "no rincari ma nuove tendenze come case funerarie"

·2 minuto per la lettura

Nessun rincaro, carri funebri di lusso messi a disposizione della clientela e tendenze importate dagli Usa. In un'Italia che in piena emergenza sanitaria ha pianto tanto di più senza nemmeno l'opportunità di stringersi in un ultimo abbraccio, ecco che il funerale diventa l'occasione per raccogliersi e vegliare un caro che è mancato, allo stesso tempo ritrovandosi tra chi è rimasto. Nella giornata dedicata ai defunti Alessandro Bosi, segretario nazionale della Feniof, racconta all'Adnkronos una tendenza che sta prendendo piede in Italia e che punta a stravolgere la solita vecchia attesa per la cerimonia.

"L'ultimo servizio, tra quelli offerti e che possono far scegliere un'impresa funebre piuttosto che un'altra, é la casa funeraria, una sala dove portare il proprio caro al posto di obitori spesso squallidi e malmessi che uniscono dolore al dolore - spiega Bosi - Dalla struttura, che costa come una notte in un normale albergo, si può andare e venire per 24 o 48 ore in attesa della cerimonia funebre. In pratica si hanno le chiavi del morto ed è possibile vegliare la persona che è venuta a mancare con più naturalezza, senza limiti di orario e addirittura con la possibilità di proiettare dei filmati per ricordare i momenti più belli in vita, ascoltare musica, mangiare con il servizio catering o un ristorante al'interno, con un angolo per i più piccoli e l'accesso a internet. E' una realtà nata da poco e che ci vede ancora pionieri in Italia ma che sta prendendo piede: si pensi che in Lombardia già si contano 150 'funeral home'".

"E' un modo nuovo di concepire l'ultimo saluto - spiega ancora Bosi - che segna, finalmente, il ritorno alla normalità. Nuove opportunità che non richiedono spese eccessive e che si collocano in un ambito dove non si registrano rincari, anzi. I prezzi sono in linea con quelli di due anni fa, piuttosto siamo sul piede di guerra come federazione con certe imprese che attraggono il cliente con pubblicità ingannevole, riservando sovrapprezzi quando è ormai tardi per vagliare altre offerte".

(di Silvia Mancinelli)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli