Bosnia, Farnesina: grande preoccupazione dopo chiusura campo Lipa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 dic. (askanews) - L'Italia sta seguendo da vicino la situazione che si è determinata in Bosnia-Erzegovina a seguito della chiusura del campo di accoglienza di Lipa. La condizione umanitaria dei migranti e richiedenti asilo che sono al momento privi di alloggio e di accesso ai servizi essenziali desta grande preoccupazione, si legge sul sito del ministero degli Esteri.

A tale fine, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha disposto uno stanziamento fino a 500.000 euro a favore della Croce Rossa che sta operando sul terreno ed ha chiesto alla Commissione Europea di attivarsi per alleviare le sofferenze delle persone coinvolte.

L'Italia esorta le Autorità della Bosnia-Erzegovina, centrali e locali, a individuare con assoluta urgenza una soluzione che possa permettere la necessaria assistenza ai migranti e ai richiedenti asilo, soprattutto in considerazione delle attuali condizioni climatiche e delle difficoltà connesse alla pandemia Covid-19.