Bosnia, Msf: migranti bloccati al confine in condizioni terribili -4-

Red/Coa

Roma, 20 nov. (askanews) - "Le persone che non sono registrate in campi ufficiali non hanno accesso ad alcun tipo di servizio e sono più esposte al rischio di violenza", ha concluso Osman di MSF. "Con le nostre attività vogliamo raggiungere queste persone, che sono le più vulnerabili. Se le autorità non forniranno a queste persone ripari sicuri, appropriati e adatti ad affrontare l'inverno, temiamo sia solo una questione di tempo e le persone inizieranno a morire".