Botti di Capodanno, strage di animali domestici: 400 morti in Italia

·1 minuto per la lettura
Botti di Capodanno, strage di animali domestici: 400 morti in Italia (Getty)
Botti di Capodanno, strage di animali domestici: 400 morti in Italia (Getty)

Una notte di Capodanno di sangue per gli animali domestici, soprattutto cani e gatti. Spaventati a morte dal rumore dei botti della notte di San Silvestro, infatti, quest'anno sono stati 400 le vittime tra gli animali da compagnia.

I dati sono stati diffusi dall'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, che ha parlato anche di centinaia di animali scappati di cui non si conosce ancora la sorte. Molti di essi non torneranno più a casa, come insegna l'esperienza degli anni precedenti.

Si tratta di un dato peggiore rispetto a quello dello scorso anno, quando morirono 360 animali. Le regioni con il maggior numero di animali deceduti sarebbero la Calabria e la Sicilia, seguiti da Lombardia e Campania.

Oltre agli animali morti di spavento per il rumore dei botti, ci sono anche quelli uccisi direttamente dagli uomini che con crudeltà utilizzano i petardi per causare ferite letali.

GUARDA ANCHE - Tra piazze vuote e grandi folle, un capodanno verso la normalità

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli