Boy Scout America accusata di abusi sessuali: raggiunto un maxi accordo da 850 milioni con le vittime

·1 minuto per la lettura
WESTLAKE VILLAGE, CA - NOVEMBER 15: Boy Scouts salute in honor of Ventura County Sheriff Sgt. Ron Helus on the street outside of Pierce Brothers Valley Oaks Memorial Park, on November 15, 2018, in Westlake, California.  Sgt. Helus was fatally wounded while engaging an active shooter at the Borderline Bar and Grill in Thousand Oaks, California on November 7.  (Photo by Hans Gutknecht/Digital First Media/Los Angeles Daily News via Getty Images) (Photo: MediaNews Group via MediaNews Group via Getty Images)
WESTLAKE VILLAGE, CA - NOVEMBER 15: Boy Scouts salute in honor of Ventura County Sheriff Sgt. Ron Helus on the street outside of Pierce Brothers Valley Oaks Memorial Park, on November 15, 2018, in Westlake, California. Sgt. Helus was fatally wounded while engaging an active shooter at the Borderline Bar and Grill in Thousand Oaks, California on November 7. (Photo by Hans Gutknecht/Digital First Media/Los Angeles Daily News via Getty Images) (Photo: MediaNews Group via MediaNews Group via Getty Images)

Boy Scouts of America (Bsa) ha raggiunto un accordo da 850 milioni di dollari con circa 60mila persone che avevano denunciato abusi sessuali nel passato. A quanto riporta la Bbc, citando gli avvocati, si tratterà del più grande accordo di patteggiamento su molestie sessuali mai siglato nella storia degli Stati Uniti.

Bsa, la più grande associazione di boy scout degli Stati Uniti con 111 anni di età, l’anno scorso aveva chiesto scusa per gli abusi, presentato istanza di fallimento e annunciato la creazione di un fondo (Victims Compensation Trust) per il risarcimento alle vittime. Nel 2012, il quotidiano Los Angeles Times aveva svelato circa 5mila casi di accuse di molestie contro capi scout giudicati “volontari non qualificati”. La maggior parte dei casi non era stata presentata alla polizia.

In un comunicato, Bsa ha spiegato che il patteggiamento è parte degli “sforzi in corso per raggiungere una soluzione globale che risarcirà in modo equo le vittime e garantirà il futuro degli scout”. L’accordo deve essere approvato da un giudice, ma potrebbe incontrare l’opposizione delle compagnie assicurative che dovrebbero sborsare milioni di dollari. Ken Rothweiler, uno dei tre principali negoziatori per il gruppo di vittime, ha riferito alla radio americana Npr di essere soddisfatto, mentre l’avvocato di un altro gruppo di vittime, Tim Kosnoff, ha bollato l’accordo come “marcio”. “Alcuni uomini riceveranno solo poche migliaia di dollari dopo essere stati abusati per anni - ha denunciato - si tratta di un insulto a chi ha avuto il coraggio di denunciare”.
Sul piede di guerra anche alcune compagnie di assicurazione per Bsa che hanno accusato l’associazione di averle escluse dai negoziati e aver dato agli avvocati delle vittime “troppa influenza” sull’intesa finale.

La storia dei Boy Scouts of America rivela scandali sessual...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli