Brahimi: In Siria serve cambiamento urgente, regime ascolti popolo

Beirut (Libano), 1 set. (LaPresse/AP) - Il governo di Damasco deve rendersi conto che serve un cambiamento "urgente" e "necessario" per uscire dalla crisi. Lo ha dichiarato Lakhdar Brahimi, il nuovo inviato speciale dell Nazioni unite e della Lega araba per la Siria, intervistato da al-Arabiya. Da New York, dove ha il suo quartier generale, Brahimi ha quindi aggiunto che il governo di Damasco deve rispondere alle "legittime" richieste del popolo. L'inviato inizia proprio oggi il suo mandato, prendendo il posto di Kofi Annan, il quale ha deciso di lasciare dopo che il suo piano in sei punti proposto ad aprile non è riuscito nell'intento di fermare il conflitto.

Ricerca

Le notizie del giorno