Brand Journalism: come comunicare online secondo Roberto Zarriello

webinfo@adnkronos.com

Milano, 18 Ottobre 2019. Il brand journalism, o più semplicemente il giornalismo d’impresa, è un tema molto ricorrente nell’ambito del marketing e della comunicazione digitale. Attualmente, sono molte le imprese che organizzano al proprio interno una redazione al fine di dare vita ad un vero e proprio progetto editoriale e a un brand magazine, così come il brand journalism viene incluso spesso nelle scuole e nei percorsi di formazione dedicati al giornalismo. 

Ma in cosa consiste di preciso? Essenzialmente si tratta di un genere di giornalismo finalizzato a diffondere tra i lettori la conoscenza di un determinato brand, avvalendosi delle tecniche tipiche sia della comunicazione digitale che della realizzazione di un classico servizio giornalistico. 

Il brand journalism secondo Roberto Zarriello, giornalista, esperto nel giornalismo d’impresa e docente di comunicazione digitale, deriva dalla reazione del pubblico nei confronto dei messaggi pubblicitari convenzionali: l’eccesso di pubblicità ha causato una sorta di assuefazione, provocando spesso fastidio o indifferenza. 

La necessità era quindi quella di rinnovare le tecniche di marketing offrendo contenuti che, oltre ad attirare l’attenzione, potessero risultare anche interessanti. La base del giornalismo d’impresa è infatti lo storytelling, ovvero l’intenzione, da parte di un marchio o di un’azienda, di presentarsi e farsi conoscere attraverso uno stile del tutto simile al reportage e alla scrittura creativa. 

Il brand journalism come fenomeno editoriale 

In realtà, il brand journalism non è semplicemente un’innovazione nata all’epoca della comunicazione digitale: al contrario, le sue origini sono legate all’editoria tradizionale, utilizzata in passato come strumento informativo e promozionale al contempo. Semmai si deve proprio a professionisti come Roberto Zarriello la diffusione del concetto di Brand Journalism anche nel comparto del digitale.  

Il suo lavoro di divulgazione ha fatto si che, nel corso degli anni, sempre più aziende ne abbiano compreso l’enorme potenziale ottimizzando la propria comunicazione. 

Lo stile giornalistico applicato alle strategie di marketing si è rivelato fin da subito una scelta eccellente, grazie alla possibilità di focalizzare l’attenzione sul brand in maniera indiretta, partendo da tematiche molto più ampie. 

Grazie all’evoluzione delle tecniche di comunicazione, il brand journalism si orienta principalmente verso alcune direttive fondamentali: 

•L’attività promozionale nei confronti del marchio; 

•Il ruolo del brand magazine quale fonte di informazione e opinione; 

•Una maggiore attenzione nei riguardi dei clienti; 

•Un effettivo incremento della popolarità del marchio stesso e, di conseguenza, delle vendite. 

Il processo innovativo riguarda ovviamente anche le professioni legate al marketing e alla comunicazione d’impresa: il Brand Journalist è una figura destinata in futuro a diffondersi sempre di più e può rappresentare un’importante occasione per giornalisti ed esperti della comunicazione, che in questo modo hanno a disposizione un’occasione interessante per riqualificarsi e proporsi in un contesto in fase di sviluppo. 

Come sottolinea anche Zarriello, occorre infatti considerare che, per creare e portare avanti un progetto di brand magazine, è necessario che un’azienda si affidi ad un team di professionisti, in grado di sfruttare le tecniche del giornalismo classico, di costruire storie interessanti sia sotto l’aspetto emozionale che narrativo e, al contempo, di padroneggiare lo storytelling e gli strumenti della comunicazione digitale. 

Le opportunità che derivano dal brand journalism 

In sintesi, con il brand journalism un’azienda si affida alla capacità, da parte di una redazione di esperti in editoria e comunicazione, di dare vita ad un progetto preciso finalizzato a raggiungere determinati obiettivi.  

A differenza del marketing digitale, il giornalismo d’impresa non è semplicemente finalizzato alla vendita: il suo scopo principale è quello di informare i potenziali clienti in merito al brand in oggetto e al mondo a cui appartiene, avvalendosi di tecniche narrative e di reportage. 

Non si tratta di messaggi pubblicitari, ma di un modello di informazione mirata piuttosto a raccontare la storia dell’azienda e del settore di riferimento con uno stile coinvolgente e creativo che, in maniera indiretta e senza forzature, produce come risultato l’acquisizione e la fidelizzazione dei clienti. 

Si tratta quindi di uno specifico settore del giornalismo, che rappresenta senza dubbio un’opportunità di crescita professionale sia per chi operi già nell’editoria e nel lavoro di redazione, sia per gli esperti delle tecniche di content marketing. 

Per maggiori informazioni 

Sito web: http://www.robertozarriello.com/  

Email: roberto.zarriello@gmail.com 

P.I: 03869680714 

Comunicato a cura di Img Solutions srl