Brasile, Amnesty: allevamento illegale distrugge Amazzonia -3-

red/Mgi

Roma, 28 nov. (askanews) - Nel corso del 2019 Amnesty International ha visitato cinque aree protette dell'Amazzonia brasiliana: i territori nativi Karipuna e Uru-Eu-Wau-Wau e le riserve di Rio Ouro Preto e Rio Jacy-Paraná nello stato di Rondônia, e il territorio nativo Manoki nello stato di Mato Grosso.

Le riserve sono aree realizzate per la protezione dell'ambiente, dei mezzi di sostentamento e della cultura delle popolazioni tradizionali e per l'uso sostenibile delle risorse naturali. Come i territori dei popoli nativi, sono protette dalle leggi brasiliane e da trattati internazionali.

Dati ufficiali, immagini satellitari e visite sul posto hanno consentito ad Amnesty International di verificare come le acquisizioni illegali di terreni, collegate all'allevamento di bestiame, stiano aumentando in tutte e cinque le aree. (Segue)