Brasile: arresti domiciliari per il magnate Eike Batista

Il magnate petrolifero e minerario Eike Batista è uscito dal carcere e si trova agli arresti domiciliari. L’ex “uomo più ricco del Brasile” era stato arrestato dalle autorità il 30 gennaio nell’aeroporto di Rio de Janeiro appena era sceso dal suo aereo proveniente da New York. A suo carico pesano le accuse di corruzione, riciclaggio di denaro ed evasione fiscale nell’ambito dell’inchiesta che ha travolto il gigante petrolifero Petrobras.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità