Brasile, deforestazione cresciuta del 67% da gennaio

Mgi

Roma, 6 ago. (askanews) - Il ritmo della deforestazione in Brasile è cresciuto del 67% nei primi sette mesi dell'anno rispetto al 2018, stando ai dati preliminari dell'Agenzia spaziale brasiliana, il cui operato è stato assai criticato dal governo conservatore del presidente Jair Bolsonaro.

Come riporta l'Agence France Presse il sistema di osservazione satellitare brasiliano ha registrato a fine luglio la distruzione di 4.699 km2 di foresta tropicale contro i 2.810 km2 dello stesso periodo del 2018. Nel solo mese di luglio sono stati distrutti 2.255 km2 (pari alla superficie del Lussemburgo), più del triplo rispetto ai 597 km2 del luglio scorso. (Segue)