Brasile, giustizia si pronuncia su irregolarità processi Lava Jato

Mgi

Roma, 1 ott. (askanews) - La Corte Suprema brasiliana si pronuncerà domani su una questione che potrebbe implicare l'annullamento di decine di processi e condanne per corruzione, fra cui quella dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva.

La Corte esaminerà infatti il ricorso presentato dall'ex direttore generale dell'ente petrolifero di Stato, Marcio de Almeida Ferreira, condannato a dieci anni di reclusione nell'ambito dell'inchiesta "Lava Jato": i suoi legali considerano infatti che il suo diritto alla difesa è stato leso poiché l'ultima parola nel processo è spettata ai pentiti che ne hanno permesso l'incriminazione, come accaduto peraltro in numerosi altri procedimenti.

(Segue)