Brasile, la comunità nera chiede giustizia

Giustizia per Genivaldo Santos. È questa la richiesta dei manifestanti che si sono riuniti a Rio de Janeiro, in Brasile, per protestare contro la morte del 38enne, deceduto per asfissia il 25 maggio scorso dopo essere stato fermato dalla polizia.

Le immagini che circolano su internet mostrano l'uomo intrappolato nel bagagliaio di un'auto, piena di fumo. Le forze dell'ordine hanno ammesso di avere utilizzato spray al peperoncino e gas lacrimogeno all'interno del veicolo. Dopo l'incidente sono state aperte sia una procedura disciplinare contro i poliziotti coinvolti che un'indagine per chiarire le circostanze del caso. Secondo le forze dell'ordine l'uomo è stato arrestato per avere fatto resistenza agli agenti. La famiglia della vittima smentisce.

"Così lo uccideranno"

La morte di Santos, a due anni da quella di George Floyd per mano delle forze dell'ordine, ravviva una ferita aperta nella comunità nera. Come nel caso di Floyd, molti testimoni hanno assistito alla scena, filmando e pregando le forze dell'ordine di lasciare respirare Genivaldo Santos.

Nei video diffusi sui social si vede l'uomo con testa e busto bloccati dentro il bagagliaio dai poliziotti. Le gambe fuori penzolanti, mentre un oggetto viene lanciato nel veicolo. A quel punto il gas inizia a uscire. "Così lo uccideranno", si sente dire da uno dei presenti, mentre le gambe di Santos smettono di muoversi. I due agenti, dopo aver capito che l'uomo aveva perso conoscenza, lo hanno trasportato all'ospedale: è stato dichiarato morto poco dopo.

"La pena di morte esiste ancora per la popolazione nera"

La morte dell'uomo ha risvegliato un forte senso di ingiustizia nella comunità nera brasiliana, che si sente presa di mira dalle forze dell'ordine. "La pena di morte esiste ancora per la popolazione nera", denuncia una manifestante.

La polizia brasiliana è spesso accusata di fare un uso eccessivo della violenza nelle sue operazioni. Nel 2021, più di 6.000 persone sono morte nel corso di operazioni di polizia in Brasile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli