Brasile, ucciso in imboscata militante difensore della foresta -2-

Fco

Roma, 4 nov. (askanews) - Paulino, come il suo compagno Laercio, faceva parte di un gruppo chiamato "Guardiani della foresta" formato dai Guajajara, una tribù di circa 14mila persone a Maranhao, per difendere i territori indigeni minacciati dal disboscamento illegale e dall'espansione agricola.

In particolare, trasmettono i dati Gps delle aree dove sono trovati tronchi tagliati e aiutano i vigili del fuoco durante gli incendi boschivi.

L'attacco risale a venerdì sera nel territorio indigeno di Arariboia in Amazzonia, a circa 500 chilometri da Sao Luís, capoluogo dello stato di Maranhao.