Brasilia si prepara alla cerimonia di investitura di Lula da Silva

Decine di migliaia di persone sono attese oggi a Brasilia per l'insediamento di Luiz Inácio Lula da Silva. Arrivano da tutto il Paese e molti di loro hanno montato addirittura delle tende in campeggi improvvisati, come in un Padiglione delle Esposizioni, che può ospitare circa 18.000 persone.

Herval Nogueira Junior è un pensionato. Ha pedalato per oltre 1.300 km, per essere qui oggi. "È la celebrazione di questa vittoria, che non è stata solo la vittoria di Lula, ma la vittoria del popolo brasiliano, già saturo dell'incuria disumana, dell'atteggiamento negativo di un governo impreparato alla correzione umanistica e ambientale", racconta.

Lula ha presentato il suo governo questa settimana. L'attivista amazzonica Marina Silva è stata nominata ministra dell'Ambiente e Sonia Guajajara sarà la prima ministra brasiliana per le popolazioni indigene.

La nuova amministrazione darà la priorità alla fine della deforestazione illegale, aumentata del 94% in Amazzonia durante l’amministrazione Bolsonaro. Per quanto riguarda il presidente uscente, proprio lui sarà il grande assente dell'investitura di Lula: è fuggito infatti venerdì negli Stati Uniti. Non ci sarà quindi il tradizionale passaggio di consegne. Sarà la prima volta dal 1988 che il presidente uscente non sarà presente durante la transizione.