Bratti (Ispra): urgente rafforzare sistema pubblico controlli

·2 minuto per la lettura
featured 1517391
featured 1517391

Ferrara, 23 set. (askanews) – “Si sta parlando tanto di transizione ecologica, si parla moltissimo di nuove tecnologie; abbiamo degli obiettivi molto sfidanti e abbiamo un sistema imprenditoriale che a mio avviso è in grado di raccogliere la sfida. E’ assolutamente fondamentale rafforzare il sistema pubblico dei controlli. Questo io credo che oggi sia una criticità che può essere assolutamente bypassato ma ci vuole la volontà per bypassarla”. A chiederlo è il direttore generale di Ispra, Alessandro Bratti.

L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale partecipa attivamente alla realizzazione di RemTech Expo e agli ‘Stati generali del risanamento e dello sviluppo sostenibile dei territori’ organizzati a Ferrara. E’ questa l’occasione per diffondere dati e studi scientifici sull’attività svolta dall’istituto, ma anche promuovere un confronto con il sistema delle imprese e con i cittadini.

“Siamo quell’ente pubblico, insieme alle agenzie regionali per l’ambiente, che dobbiamo verificare e controllare e produrre dati spiegando ai cittadini che le opere che vengono realizzate sul loro territorio sono opere che, sì, hanno un impatto, ma è un impatto controllato – ha spiegato Bratti-. Questo è il vero problema che avremo di fronte in questa lunga marcia verso la transizione ecologica”.

“Va bene l’innovazione tecnologica, vanno bene le nuove tecnologie e va bene essere rapidi e veloci e combattere la burocrazia a volte parassitaria – ha proseguito il direttore – ma non dimentichiamoci che il tema più importante e strategico sarà quello di interloquire con i territori e di convincerli che ciò che si sta facendo e gli impianti che si stanno realizzando hanno poi degli enti tecnici e scientifici che controlleranno gli impatti e che comunicheranno e faranno una sorta di trait d’union tra chi costruisce e il cittadino per spiegare, confrontarci e raccogliere le preoccupazioni e in qualche modo anche dipanarle”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli