Bravo Pairetto, in Lecce-Inter mancano due rossi: la moviola della 20esima giornata

Alessandro Bitto

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!



La Gazzetta dello Sport ha analizzato le prestazioni degli arbitri della 20esima giornata di ​Serie A nel suo consueto spazio dedicato alla moviola. 


Si parte da Milan-Udinese, in cui Pairetto ha deciso correttamente di assegnare il gol ai friulani al 6', non c'è fallo su Donnarumma. Bravo anche a non concedere rigore al Milan nelle due occasioni in cui i rossoneri l'hanno richiesto. Meno bene, invece, Ayroldi che, al debutto, in Bologna-Verona dà un rigore inesistente ai padroni di casa, lo salva, poi, il VAR. Eccessivo anche il secondo giallo a Bani. Male anche Giacomelli. In Lecce-Inter, infatti, il fischietto di Trieste, prima, ammonisce Donati che, entrato col piede a martello su Barella, meritava il rosso, poi, fa lo stesso con Candreva che, alza la gamba colpendo in modo violento lo stesso Donati e, infine, assegna il rigore ai salentini per un mani inesistente di Sensi. In quest'ultima occasione, però, viene salvato dal VAR.  

Bene, invece, in Brescia-Cagliari, Giua che espelle giustamente Balotelli. Partita ordinata di Maresca in Genoa-Roma delle 18. Nel posticipo Juventus-Parma, infine, Di Bello nega correttamente un rigore ai bianconeri: Gagliolo colpisce Ronaldo involontariamente. Sbaglia, tuttavia, a fischiare fallo in attacco per mani di Kucka che la prende di petto.