Brera, Bradburne: Palazzo Citterio sarà pronto nel 2021

Milano, 30 set. (askanews) - Il direttore della pinacoteca di Brera, James Bradburne, ha svelato, dopo la riconferma arrivata dal nuovo ministro per i Beni culturali Dario Franceschini nei giorni scorsi, i propri programmi per i prossimi quattro anni. "Continuità - ha detto - ma anche un approfondimento del legame fra il museo e la sua città, la missione sociale e identitaria, e le nuove sfide che sono i progetti in attesa come Palazzo Citterio". "Siamo pronti, abbiamo un progetto, stiamo lavorando per metterlo e gara, se Franceschini conferma abbiamo solo da aspettare i tempi tecnici, aprirà a inizio 2021, sicuramente non nel 2020" ha detto parlando del Palazzo che ospiterà le collezioni del Moderno. Quanto al Cenacolo, che l'ex ministro Alberto Bonisoli aveva affidato in gestione a Brera, il discorso è congelato.