Brescia, tagliano un tubo del gas: operai riportano gravi ustioni

operai

In un grave incidente sul lavoro, due operai di 29 e 33 anni sono rimasti gravemente ustionati e altri due hanno riportato ferite più lievi. A Caionvico, alle porte di Brescia, durante alcuni lavori stradali avrebbero per sbaglio tagliato un tubo del gas provocando una fiammata che li ha investiti. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco, la polizia e il 118 che ha operato un trasporto d’urgenza anche con l’elisoccorso.

L’incidente a Caionvico

Verso le 9 di mattina di venerdì 9 agosto 2019, il titolare di una ditta di idraulica e un suo operaio, rispettivamente di 33 e 29 anni, hanno riportato delle gravi ustioni in una palazzina di via Sant’Orsola a Caionvico, frazione di Brescia. Altri due invece sono rimasti feriti in maniera più lieve. Secondo le prime informazioni diffuse riguardo all’incidente sul lavoro, pare che abbiano tagliato erroneamente un tubo del gas al fine di montare un nuovo contatore e ad un certo punto siano stati investiti da un’improvvisa fiammata. Sul posto sono arrivate il prima possibile un’automedica, tre ambulanze e l’elisoccorso, che si è occupato di trasportare il più grave dei due al centro grandi ustionati dell’ospedale Niguarda di Milano. L’altro invece è stato portato all’ospedale Civile di Brescia. Inoltre sul luogo del sinistro si sono recati anche gli agenti della Polizia di Stato e i tecnici del lavoro Ats per raccogliere rilievi e testimonianze da utilizzare per le indagini sul caso. Dei due feriti non è stata resa ancora nota l’identità.