Brescia, un altro cadavere nella centrale idroelettrica di Prevalle

Jessica Mantovani

Trovato il cadavere di un uomo all’interno della centrale idroelettrica di Prevalle in provincia di Brescia. A fare la macabra scoperta gli addetti che in quel momento stavano lavorando. Il corpo era rimasto incastrato tra le griglie della centrale.

Brescia, trovato cadavere nella centrale idroelettrica

Nuovo giallo nel bresciano, il cadavere di un uomo è stato trovato all’interno della centrale idroelettrica di Prevalle. È il secondo nel giro di pochi mesi. La scorsa estate infatti fu trovata senza vita la 37enne Jessica Mantovani. Durante il turno gli addetti hanno sentito suonare gli allarmi, allora si sono precipitati alle griglie della centrale dove poi hanno fatto la macabra scoperta. Secondo le prime indiscrezioni è probabile che il cadavere fosse in acqua già da diversi giorni.

Il corpo non è stato ancora identificato e pur non avendo apparentemente segni di violenza gli inquirenti non scartano nessuna ipotesi. Sarà l’esame medico legale a fornire nuove informazioni. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che stanno vagliando le denunce di scomparsa pervenute nelle scorse settimane. Jessica Mantovani fu trovata senza vita lo scorso 13 giugno. I risultati dell’autopsia esclusero le ipotesi di un suicidio o di un incidente. La giovane riportava infatti una grossa ferita alla testa. Per la morte di Jessica Mantovani sono indagati per omicidio volontario e occultamento di cadavere due uomini, uno di 50 anni e l’altro di 23. In questo momento entrambi sono a piede libero.