Brexit, accordo con Ue appare difficile ma porta ancora aperta - Johnson

·1 minuto per la lettura
Il primo ministro britannico Boris Johnson

LONDRA (Reuters) - Il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto che i colloqui commerciali con l'Unione europea "appaiono difficili" e che c'è un divario da colmare, sebbene le porte per proseguire i negoziati restino aperte.

"Ovviamente la posizione del Regno Unito resta quella di voler proseguire le trattative se dovesse esserci la possibilità di un accordo", ha detto Johnson ai giornalisti.

"Ma dobbiamo anche riconoscere che il Regno Unito deve essere in grado di controllare le proprie leggi, è quello per cui le persone hanno votato, e dobbiamo anche essere in grado di controllare le nostre acque e i diritti di pesca".

Johnson ha poi aggiunto: "La nostra porta è aperta, continueremo le trattative, ma devo ammettere che la situazione appare difficile. C'è un divario che deve essere colmato".

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)