Brexit, Barnier: indebolisce non solo noi, ma anche loro

Red

Roma, 1 feb. (askanews) - "E' grave e triste per tutti noi separarci, proprio come quando una coppia divorzia. Brexit indebolisce loro ma anche noi. Faremo il massimo in questi dieci mesi. E' il periodo di transizione che Boris Johnson ha dato e durante il quale il Regno Unito rimarrà nel mercato unico e nell'Unione doganale, praticamente un periodo di status quo. Dobbiamo utilizzare questo tempo per fare il massimo. Non potremo fare tutto in un periodo così breve, ma è la Gran Bretagna che ha fissato questo vincolo temporale. Quindi dovrà assumerne la responsabilità. Sulla questione delle indicazioni geografiche, della protezione delle denominazioni controllate abbiamo già trovato un consenso nell'accordo di recesso. Altro discorso sono gli scambi commerciali di prodotti agroalimentari. Vogliamo includere questi prodotti nel negoziato che inizierà il 1° marzo per arrivare al miglior raccordo possibile". Così Michel Barnier, capo negoziatore per l'Ue di Brexit, oggi ai microfoni di Rai Radio1 all'interno del programma Caffè Europa, intervistato da Tiziana di Simone.