Brexit: Boris Johnson chiede le elezioni anticipate prima di Natale

brexit elezioni anticipate

Sono in corso le trattative per la Brexit, nodo cruciale per l’Inghilterra: la data di uscita del 31 ottobre potrebbe, però, ritardare ulteriormente. Nel frattempo, il premier britannico Boris Johnson ha intenzione di presentare una mozione parlamentare per richiedere le elezioni anticipate. La data più plausibile per recarsi alle urne precede il Natale: potrebbe essere il 12 dicembre prossimo. A confermare la notizia è lo stesso premier britannico in una conferenza stampa con la Bbc.

Johnson: elezioni anticipate a dicembre

Sono molti gli ostacoli che stanno impedendo il divorzio del Regno Unito dall’Unione Europea. Il primo ministro torna a polemizzare sulla questione dicendo: “Noi Tory intendiamo far campagna affinché il popolo di questo Paese si liberi della tutela di questo Parlamento, già sopravvissuto oltre i limiti della sua utilità”. Il prossimo 28 ottobre, infatti, il premier britannico Boris Johnson presenterà una mozione parlamentare di richiesta di elezioni anticipate. In quella data, inoltre, da Bruxelles sarà già arrivata l’eventuale decisione circa la proroga della Brexit oltre la data fissata per il 31 ottobre prossimo. I 27 paesi membri dell’Unione si trovano pressoché d’accordo su tale decisione.

Johnson, infine, è stato intervistato dalla Bbc, alla quale ha rivelato che alla fine da Bruxelles la proroga arriverà. Inoltre, ha approfittato dell’occasione per invitare i laburisti britannici ad approvare la sua richiesta di elezioni anticipate. In tal modo i cittadini britannici potrebbero recarsi alle urne il prossimo 12 dicembre.