Brexit, cosa prevede l'accordo di 'divorzio'

webinfo@adnkronos.com

L'accordo di 'divorzio' tra Regno Unito e Unione europea è costituito da due documenti: l'accordo di recesso vero e proprio, che definisce i termini dell'uscita di Londra dalla Ue; e la dichiarazione politica, che indica le linee guida del futuro rapporto post Brexit. Gran parte dell'accordo di recesso, il 'Withdrawal Agreement', è stato negoziato nel 2018 dall'ex primo ministro Teresa May.  

Le modifiche ottenute da Boris Johnson dopo la sua nomina a premier riguardano essenzialmente le disposizioni speciali per l'Irlanda del Nord, l'unico confine di terra tra Regno Unito e Ue. Ecco di seguito i principali punti contenuti nei due documenti. 

DIRITTI DEI CITTADINI - L'accordo di recesso tutela i diritti degli oltre 3 milioni di cittadini Ue che vivono in Gran Bretagna e del milione di britannici che vivono nei Paesi dell'Unione. In breve, questi cittadini potranno continuare per il resto della loro vita a lavorare, studiare e ricevere i benefici dello Stato sociale del Paese nel quale hanno scelto di risiedere.  

ACCORDO FINANZIARIO - Regno Unito e Unione europea hanno concordato, dal punto di vista finanziario, di "onorare gli impegni reciproci assunti" mentre la Gran Bretagna era membro della Ue. Le autorità di Londra hanno stimato che il 'divorzio' costerà alle casse britanniche circa 36 miliardi di euro. 

PERIODO DI TRANSIZIONE - In base all'accordo di recesso, dopo la data della Brexit, prevista il 31 gennaio, avrà inizio un periodo di transizione che terminerà alla fine del 2020. Questo periodo, nel quale gli attuali assetti rimarranno invariati, servirà a Londra e Bruxelles per negoziare i termini della loro futura partnership politica e commerciale. Anche se il premier Johnson ha ripetutamente escluso la possibilità di proroghe, il periodo di transizione potrà essere esteso con un accordo entro giugno di quest'anno. Il massimo periodo di proroga terminerà alla fine del 2022.  

CONFINE IRLANDESE - Quella del confine tra Irlanda del Nord (che fa parte del Regno Unito) e Repubblica d'Irlanda (membro Ue) è stata probabilmente la questione più controversa del difficile negoziato tra Londra e Bruxelles. Le attuali disposizioni sostituiscono la cosiddetta clausola del 'backstop', più volte rifiutata dal Parlamento britannico in sede di ratifica dell'accordo. Lo scopo è di garantire il duplice obiettivo di preservare la pace sull'isola irlandese, mantenendo aperto il confine tra Irlanda del Nord e Irlanda, e proteggere l'integrità del mercato unico europeo.  

L'accordo prevede che l'Irlanda del Nord rimanga parte del territorio doganale del Regno Unito, allo stesso tempo rispettando gran parte degli obblighi relativi all'unione doganale Ue. Quando le merci provenienti dalla Gran Bretagna entreranno nel territorio nordirlandese, verranno effettuati controlli e pagati i relativi dazi. Le aziende potranno poi ottenere eventuali rimborsi sulle merci che godranno di minori dazi di importazione in base ai futuri accordi commerciali stipulati dal Regno Unito. L'accordo prevede inoltre che l'assemblea legislativa nordirlandese potrà periodicamente confermare o meno l'adesione a questo regime. 

GOVERNANCE - L'iniziale richiesta dell'Unione europea, che prevedeva la giurisdizione della Corte di giustizia europea sulle dispute derivanti dall'applicazione dell'accordo di recesso, è stata nettamente respinta da parte britannica. Per risolvere le eventuali dispute, Londra e Bruxelles hanno quindi deciso la creazione di un comitato congiunto, con la possibilità di ricorrere ad un arbitrato nei casi più controversi. A sua volta, la Corte di giustizia europea interverrà qualora dovesse essere compromessa l'integrità delle norme europee.  

GIBILTERRA E CIPRO - L'accordo contiene disposizioni speciali per Gibilterra, territorio britannico d'Oltremare collocato nella punta meridionale della Spagna, e Cipro, dove Londra detiene delle basi militari. Le disposizioni regolano questioni come i diritti dei cittadini, il regime fiscale e altre specificità legate ai due territori.  

RAPPORTI FUTURI - L'accordo di recesso stabilisce unicamente i termini dell'uscita della Gran Bretagna dalla Ue; la questione dei futuri rapporti è demandata alla 'Dichiarazione Politica' che accompagna l'accordo e stabilisce i principi della futura partnership, politica e commerciale, tra Londra e Bruxelles. Questo documento di 24 pagine costituisce la base per i negoziati che avranno inizio dopo il 31 gennaio, data della Brexit.  

Nel testo si fa riferimento ad una "partnership ambiziosa, ampia, profonda e flessibile attraverso la cooperazione commerciale ed economica che abbia al centro un accordo di libero scambio ampio e bilanciato". Inoltre, la 'Dichiarazione Politica' mette l'accento sulla cooperazione in tema di sicurezza e giustizia penale, politica estera, di sicurezza e di difesa, oltre a "più ampie aree di collaborazione". Entrambe le parti, inoltre, hanno concordato di non abbassare i reciproci standard in tema di "aiuti di stato, concorrenza, standard sociali e per il lavoro, ambiente, cambiamenti climatici,e rilevanti questioni fiscali", stabilendo così un terreno di regole comuni.  

  • Elettra Lamborghini e i problemi col vestito a Domenica In
    Notizie
    notizie.it

    Elettra Lamborghini e i problemi col vestito a Domenica In

    Elettra Lamborghini ha problemi col vestito a Domenica In, interviene Mara con una spilla

  • Coronavirus, medici di Wuhan al lavoro con il pannolone
    Notizie
    notizie.it

    Coronavirus, medici di Wuhan al lavoro con il pannolone

    Secondo quanto riportato dal vice sindaco di Wuhan, i medici nella città cinese starebbero lavorando a contattato con il coronavirus senza protezioni.

  • Aereo atterra e prende fuoco: evacuati i 163 passeggeri
    Notizie
    notizie.it

    Aereo atterra e prende fuoco: evacuati i 163 passeggeri

    Un Boing 737 della Pegasus Airlines ha effettuato nella giornata di ieri un atterraggio d'emergenza con il carrello in fiamme

  • Bambino sbranato da rottweiler: morto per estrema perdita di sangue
    Notizie
    notizie.it

    Bambino sbranato da rottweiler: morto per estrema perdita di sangue

    Un bambino di quattro anni è morto dopo essere stato azzannato e sbranato da un rottweiler nel cortile della sua abitazione.

  • Lisa non si sarebbe suicidata
    Notizie
    Adnkronos

    Lisa non si sarebbe suicidata

    La svolta per fare luce sulla morte di Lisa Gabriele, la 22enne trovata senza vita nel 2005 nelle campagne di Montalto Uffugo (Cosenza), potrebbe essere a un passo. Le nuove indagini, riaperte dopo la chiusura del caso un anno fa, avrebbero infatti portato a isolare il profilo genetico del possibile assassino della ragazza, che, dunque, non si sarebbe suicidata, come inizialmente ipotizzato.  La tesi del suicidio, poi subito scartata, scaturì dalla scena del crimine. Accanto alla ragazza, infatti, vennero trovate due bottiglie di superalcolici, due scatole di psicofarmaci e un biglietto di addio. I medici legali, però, già allora stabilirono che la ragazza non aveva bevuto né ingerito psicofarmaci, ma era stata soffocata in un luogo lontano dal bosco, dove poi fu ritrovata.  L’assassino, dunque, dopo averla uccisa, si sarebbe fatto aiutare da qualcuno a trasportarla fino al luogo del ritrovamento. Nonostante queste certezze in mano, però, non si arrivò a individuare l’autore e il caso venne chiuso. Fino a un anno fa, quando alla procura di Cosenza e alla Gazzetta del Sud, che ricostruisce la storia, venne recapitata una lettera anonima nella quale veniva additato come colpevole dell’omicidio un poliziotto di Cosenza, aiutato a depistare le indagini da un medico e da un amico carabiniere.  Letta la missiva, il procuratore capo di Cosenza, Mario Spagnuolo, ordinò la riapertura del caso. La salma della ragazza fu riesumata e i reperti trovati sulla scena del delitto affidati a due noti specialisti con il compito di isolare il profilo genetico e ogni traccia che servisse a risalire all’identità dell’assassino.  Dal corpo di Lisa e dai reperti, questa la novità, sarebbero ora stati isolati campioni di Dna, e altri elementi determinanti sarebbero emersi anche dalle bottiglie trovate vicine al cadavere. Parlando con la Gazzetta del Sud, il procuratore Spagnuolo ha affermato: "Siamo fiduciosi di poter risolvere questo caso grazie all’articolato lavoro investigativo in corso".

  • Casoria, 25enne muore d’infarto sulla pista da ballo
    Notizie
    notizie.it

    Casoria, 25enne muore d’infarto sulla pista da ballo

    A Casoria un 25enne con la passione del ballo è morto stroncato da un infarto. Sui social molti i messaggi d'affetto per amici e parenti.

  • Ascolti tv venerdì 14 febbraio: Panariello Conti Pieraccioni Show batte Gf Vip
    Notizie
    notizie.it

    Ascolti tv venerdì 14 febbraio: Panariello Conti Pieraccioni Show batte Gf Vip

    I dati sugli ascolti tv della giornata di San Valentino (14 febbraio 2020) segnano la vittoria del Panariello Conti Pieraccioni show sul GF Vip.

  • Chi è Chiara Carcano, la postina di C’è Posta per te?
    Notizie
    notizie.it

    Chi è Chiara Carcano, la postina di C’è Posta per te?

    Chi è Chiara Carcano, una delle bellissime postine di C'è posta per te? Scopriamolo assieme!

  • Tassa sulla carne, la proposta a Bruxelles: batosta del 25% per i consumatori
    Notizie
    notizie.it

    Tassa sulla carne, la proposta a Bruxelles: batosta del 25% per i consumatori

    Il Parlamento di Bruxelles starebbe pensando di lanciare una tassa etica sul consumo di carne C'è il sì delle associazioni ambientaliste.

  • Setta 'diavolo-vampiro', nuovi particolari
    Notizie
    Adnkronos

    Setta 'diavolo-vampiro', nuovi particolari

    Altre tre vittime accertate, oltre a numerose nuove segnalazioni su cui sono ancora in corso verifiche. Nuovi sviluppi nell'inchiesta della Dda fiorentina e della squadra anti sette della questura di Firenze sulla congrega del 'diavolo-vampiro', la presunta setta satanica - con base nella provincia di Prato - guidata da un ragazzo russo di 23 anni in cui, secondo le accuse, si praticavano rituali esoterici e abusi sessuali anche su minori.  Oltre alle 4 vittime individuate durante i primi accertamenti, culminati con le perquisizioni della scorsa settimana, altre tre persone si sono presentate negli uffici della questura di Firenze, riferisce 'La Repubblica', per denunciare abusi e ricatti psicologici: testimonianze drammatiche, durante le quali le vittime si sono mostrate terrorizzate per le possibili ritorsioni del giovane leader (al momento l'unico indagato con le accuse di riduzione in schiavitù e violenza sessuale) e degli altri membri della setta.  In attesa di raccogliere nuove testimonianze - una ventina le persone che hanno preso contatto con la questura negli ultimi giorni - la squadra mobile è ora al lavoro per cercare riscontri alle nuove accuse.  Secondo quanto emerso il cittadino russo, studente universitario, agganciava i potenziali adepti sui social network. Li suggestionava convincendoli di essere dei prescelti e li legava a sé con un patto di totale obbedienza, ricorrendo a trucchi di magia per persuaderli dei propri poteri o a messinscene come fingere di farsi uccidere da due complici per poi resuscitare.  Durante i rituali, scrive nel decreto di perquisizione il sostituto procuratore della Dda fiorentina Angela Pietroiusti, dava morsi sulle braccia delle vittime "causando dolori persistenti e cicatrici", tutto per "aumentare le loro potenzialità e per riattivare l’essenza di lupo mannaro e vampiro delle loro vite precedenti".  Con la scusa di recuperare i ricordi delle vite passate, faceva inalare incensi e cristalli. In quasi in tutte le occasioni gli incontri terminavano con il rituale dello "sblocco sessuale", con cui ragazzi anche minorenni venivano spinti ad avere rapporti omosessuali

  • Mirko Pelizzer morto dopo 20 giorni: colpito da ictus mentre si allenava
    Notizie
    notizie.it

    Mirko Pelizzer morto dopo 20 giorni: colpito da ictus mentre si allenava

    Addio a Mirko Pelizzer, morto dopo aver accusato un malore durante gli allenamenti di calcio: i medici gli avevano diagnosticato un angioma congenito.

  • Alessia Zambrelli è morta: la promessa del basket aveva un tumore
    Notizie
    notizie.it

    Alessia Zambrelli è morta: la promessa del basket aveva un tumore

    Alessia Zambrelli, una promessa del basket di 18 anni è morta a causa di un tumore: le parole strazianti dei compagni ricordano il suo sorriso.

  • Notizie
    AGI

    In Finlandia il grande utilizzo di carte di credito ha indebitato i cittadini

    La Finlandia ha proposto di affrontare il crescente indebitamento delle famiglie, favorito da bassi tassi di interesse e dalla digitalizzazione dei servizi di credito, attraverso una strategia nazionale volta a migliorare l'educazione finanziaria dei cittadini. Secondo la Banca di Finlandia, l'indebitamento delle famiglie in relazione al loro reddito è più elevato che mai e raggiunge una media del 127%, una tendenza che, secondo le autorità, rappresenta una minaccia sia per la prosperità dei cittadini che per l'economia nazionale.Secondo Jenni Hellstrom, direttore della comunicazione della Banca di Finlandia, uno dei principali fattori del crescente indebitamento dei finlandesi è la digitalizzazione dei pagamenti - con una carta o con applicazioni mobile - e il minore utilizzo di denaro contante.La percentuale di pagamenti con carta di credito o di debito dei consumatori finlandesi nei negozi è aumentata dal 30% nel 2000 all'81% nel 2018, mentre l'uso del denaro è stato ridotto al 19%, secondo i dati della Banca di Finlandia. "L'indebitamento ha a che fare con il modo in cui vengono effettuati i pagamenti nei Paesi nordici, perché l'intero processo di pagamento per gli acquisti è diventato letteralmente invisibile", afferma Hellstrom. "Quello che vediamo è che, soprattutto tra i giovani, ma anche tra altre fasce della popolazione, a volte capita che il conto di quanto effettivamente speso non venga considerato, pagare è così facile che non viene più data così tanta attenzione", aggiunge.La spesa per la casa rappresenta circa il 60% del debito totale dei finlandesi, soprattutto sotto forma di mutui e prestiti, una modalità sempre più popolare. I bassi tassi di interesse, generalmente legati all'Euribor, hanno innescato la domanda di mutui negli ultimi anni, raggiungendo un importo totale di 100 miliardi di euro a fine 2019, quasi il 40% in più rispetto al 2010, secondo i dati del Bank of Finland. La morosità delle famiglie finlandesiAllo stesso tempo, la morosità delle famiglie registra numeri record: circa 390 mila finlandesi, il 7% della popolazione totale, sono così indebitati da non riuscire a far fronte ai loro pagamenti. Il numero di morosi è aumentato di oltre il 30% nell'ultimo decennio, trascinati da bassi interessi sui prestiti bancari e dall'aumento delle società di microcredito, che in alcuni casi prestano denaro semplicemente inviando un sms. "Nuove forme di prestito, operatori al di fuori del settore bancario tradizionale e alcune nuove pratiche hanno invaso il mercato, il che ha aumentato la disponibilità e l'attrattività dei prestiti", spiega la Banca di Finlandia sul suo sito web. Per cercare di invertire questa tendenza, le autorità finlandesi stanno preparando cambiamenti nel quadro normativo del settore e hanno avviato un progetto nazionale per migliorare le conoscenze finanziarie dei cittadini.La prima fase del progetto, coordinato dalla Banca di Finlandia e alla quale partecipano anche i ministeri della Giustizia e dell'Istruzione, varie Ong e altre istituzioni, è di analizzare il livello di conoscenza economica della popolazione in generale e le informazioni attualmente disponibili sull'argomento.Una volta raccolti i dati, svilupperanno un meccanismo che consentirà la valutazione continua del comportamento dei consumatori nei mercati finanziari e stabilirà una strategia a livello nazionale, che comprende autorità, banche, esperti, organizzazioni non governative, società, privati e sindacati. "L'idea generale è di facilitare l'accesso delle persone ai contenuti dell'educazione finanziaria su Internet, perché ora le informazioni sono ampiamente disperse su centinaia di diverse pagine Web", spiega Hellstrom alla Efe, attribuendo inoltre l'elevato indebitamento delle famiglie all'aumento delle società di credito, molte delle quali al di fuori del controllo delle autorità finanziarie, che offrono micro crediti rapidi e facili da ottenere, ma con alti interessi. L'educazione finanziariaLa facilità di ottenere questi tipi di prestiti, che vanno da 20 a diverse migliaia di euro, sta causando una spirale di indebitamento eccessivo, poiché a volte vengono utilizzati da persone che hanno difficoltà a raggiungere la fine del mese per pagare i propri debiti, cadendo in un circolo vizioso da cui è difficile uscire. "Esiste una gamma abbastanza ampia di credito facile e veloce per piccoli importi, e ci sono centinaia di persone in Finlandia che hanno avuto problemi con questi piccoli prestiti che prendono", dice.Pur avendo uno dei sistemi educativi migliori e più paritari al mondo, le autorità finlandesi sospettano che non tutti i loro cittadini possiedano conoscenze sufficienti per prendere decisioni economicamente sostenibili.

  • Donna uccisa a Sassari: fermato l'ex (che aveva il divieto di avvicinarsi a lei)
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Donna uccisa a Sassari: fermato l'ex (che aveva il divieto di avvicinarsi a lei)

    L'uomo aveva il divieto di avvicinarsi a Zdenka dopo essere stato denunciato più volte in passato per aver utilizzato violenza sulla donna.

  • Matteo Salvini contro l’aborto: “Pronto soccorso non è un bancomat”
    Notizie
    notizie.it

    Matteo Salvini contro l’aborto: “Pronto soccorso non è un bancomat”

    Dal PalaCongressi di Roma Matteo Salvini si è scagliato contro le donne che ricorrono ripetutamente all'aborto, condannando il loro stile di vita.

  • Sardine, il 'caso' del palco
    Notizie
    Adnkronos

    Sardine, il 'caso' del palco

    Un palco mobile da 70 metri quadri, due schermi al plasma, gruppo elettrogeno interno, luci di ultima generazione a led e dodici casse. Il tutto costato intorno ai 2800 euro, Iva compresa. E' il palco allestito a piazza Santi Apostoli per il ritorno delle Sardine a Roma. Tutta un'altra cosa rispetto al palchetto di due mesi fa a San Giovanni, quando la mancanza di amplificazione era stato uno dei tasti dolenti dell'organizzazione della manifestazione. "E' tutto trasparente - dice all'Adnkronos Juri Antonozzi che ha curato il crowdfunding rispondendo alla polemica sollevata dal viceministro M5s allo Sviluppo economico Stefano Buffagni - verrà rendicontato tutto dopo l'evento, come è accaduto con le precedenti iniziative su Roma. I soldi sono quelli trovati attraverso la piattaforma di crowdfunding che al momento è arrivata a oltre 6000 euro. Siamo oltre le attese, ce ne aspettavamo 5000. Le polemiche sui costi del palco sono una strumentalizzazione per cercare di sminuire l’evento e la nostra etica’".

  • Isola delle Femmine in vendita: donne lanciano colletta per acquistarla
    Notizie
    notizie.it

    Isola delle Femmine in vendita: donne lanciano colletta per acquistarla

    Dopo l'annuncio relativo alla messa in vendita dell'Isola delle Femmine, diverse attiviste siciliane stanno organizzando una colletta per comprarla.

  • La caccia insegnata a scuola, proposta piace a consigliera Fdi
    Notizie
    Adnkronos

    La caccia insegnata a scuola, proposta piace a consigliera Fdi

    "L’arte venatoria insegnata a scuola porterebbe ad un’interdisciplinarietà delle materie, ad un collegamento tra scienze, botanica, agricoltura, chimica, geografia, cucina e perché no anche storia. Abbiamo molto da raccontare". Ne è convinta Barbara Mazzali, consigliera in Regione Lombardia per Fratelli d’Italia, che - con un'intervento su Bighunter.it riportato tra i suoi post su Instagram - accoglie con favore la proposta dell’assessora all’Istruzione e al Lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan. Contro la proposta si sono espressi invece i deputati del MoVimento 5 Stelle Paola Deiana, capogruppo in commissione Ambiente, Paolo Lattanzio, capogruppo in commissione Cultura, e la vicepresidente del gruppo a Montecitorio Ilaria Fontana: "L'idea di insegnare la caccia la scuola, frutto della proposta dell'assessora regionale veneta all'Istruzione e Formazione, sarebbe semplicemente ridicola se non fosse rivelatrice di quale funzione una certa cultura politica intende affidare alla scuola italiana, quella cioè di 'inculcare' idee e scelte di vita e non certo di formare persone dotate di libero arbitrio e spirito critico". "Quella espressa dall'assessora veneta è un'idea pericolosa di cosa debba essere l'istruzione. Ancora una volta siamo costretti a intervenire per rimettere in fila concetti che dovrebbero essere scontati ma a quanto pare scontati non sono: la scuola non è e non deve essere il luogo della propaganda, ma quello della trasmissione di informazione pluraliste e scientificamente fondate, il luogo in cui soggetti esterni dovrebbero entrare in punta di piedi cercando di dare ai nostri ragazzi la possibilità di farsi un'idea propria", si legge ancora. "Questo non accade quando alcune aziende vanno a convincere gli studenti della bontà delle loro idee e a maggior ragione non può e non deve accadere pensando di inserire una pratica come la caccia tra le materie di insegnamento'', concludono.

  • Incidente mortale vicino al treno deragliato: preso il pirata della strada
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Incidente mortale vicino al treno deragliato: preso il pirata della strada

    Aveva provocato la morte di una 21enne ed era fuggito senza prestare soccorso.

  • Oroscopo settimanale di Paolo Fox dal 17 al 23 febbraio 2020
    Notizie
    notizie.it

    Oroscopo settimanale di Paolo Fox dal 17 al 23 febbraio 2020

    Ariete, Gemelli, Leone, Scorpione e Sagittario hanno un ottimo cielo per gli incontri: i dettagli nell'oroscopo settimanale di Paolo Fox.

  • Notizie
    Askanews

    Coronavirus,positiva donna Usa sbarcata da nave crociera in Cambogia

    La scoperta quando ha sviluppato i sintomi in Malesia

  • "Non è Brexit che ho votato", inglese in aeroporto è virale
    Notizie
    Adnkronos

    "Non è Brexit che ho votato", inglese in aeroporto è virale

    E' un fiero sostenitore della Brexit, ma all'aeroporto di Amsterdam ha toccato con mano una delle possibili conseguenze dell'uscita della Gran Bretagna dall'Ue. E' il caso di Colin Browning, un inglese del Leicestershire che sui social si definisce fiero Brexiteer ("uno dei 17,4 milioni" che hanno votato per l'uscita dall'Unione Europea al referendum del 23 giugno 2016) e che ora rilancia in chiave britannica uno slogan dell'America di Trump con "Make Britain great again".  Non tutto però sta andando nella direzione giusta ed è lo stesso Browning a mostrare il suo disappunto in un post: "Servizio assolutamente disgustoso all'aeroporto di Schiphol (ad Amsterdam, ndr). Siamo da 55 minuti in fila per i controlli immigrazione. Questa non è la Brexit per cui ho votato", ha scritto su twitter in un post diventato ben presto virale, con circa 26.500 like e 7.500 condivisioni.    Non mancano ovviamente i commenti sarcastici: "Questo è ciò che significa non essere più un membro del club. Hai votato per uscire, non puoi aspettarti gli stessi benefici", "E' esattamente la Brexit per cui hai votato", "La gente che vota contro la libera circolazione delle persone si sorprende di non potersi muovere più liberamente", si legge scorrendo le risposte degli utenti su twitter.  E pazienza se nel frattempo dall'aeroporto di Schiphol hanno fatto sapere che le lunghe code, in realtà, non avevano nulla a che fare con la Brexit ma erano piuttosto dovute all'impiego di personale appena assunto e che stava svolgendo un corso di formazione.

  • Rick Cosnett, star di The Flash e The Vampire Diaries, fa coming out
    Notizie
    notizie.it

    Rick Cosnett, star di The Flash e The Vampire Diaries, fa coming out

    L'attore australiano Rick Cosnett ha deciso di fare coming out attraverso un video pubblicato su Instagram

  • Amici, Simone Nolasco bacia Ezequiel De Lorenzi: “L’omosessualità esiste”
    Notizie
    notizie.it

    Amici, Simone Nolasco bacia Ezequiel De Lorenzi: “L’omosessualità esiste”

    Simone Nolasco di Amici bacia il fidanzato argentino Ezequiel De Lorenzi e lo scatto fa il pieno di like sui social: anche la dedica è commovente.

  • Bambino di 4 anni travolto sulle strisce pedonali: è caccia al centauro
    Notizie
    notizie.it

    Bambino di 4 anni travolto sulle strisce pedonali: è caccia al centauro

    Prosegue la caccia all'autista di una moto che ha travolto un bambino di 4 anni sulle strisce pedonali all'altezza di Piazza XXIV Maggio.