Brexit, da settembre stop a ministri e funzionari Gb a vertici Ue

Sim

Roma, 20 ago. (askanews) - I ministri e i funzionari britannici smetteranno di partecipare ad alcuni vertici dell'Unione europea a partire dal 1 settembre, recandosi "solo alle riunioni le cui conclusioni siano di interesse nazionale per il Regno Unito, come in materia di sicurezza". E' quanto si legge in un comunicato diffuso oggi dal ministero per la Brexit, e riportato dal Guardian.

Una decisione che "non vuole in nessun modo ostacolare il funzionamento dell'Ue", si sottolinea nella nota, precisando che "il voto del Regno Unito sarà delegato in modo da non impedire le attività degli altri 27 membri dell'Ue".

"Quando saranno discusse materia di interesse nazionale, il Regno Unito continuerà ad essere presente fino al 31 ottobre", ha aggiunto il governo, precisando che le decisioni sui vertici verranno prese di volta in volta.