Brexit, Gb non riconosce stime Ue su costi accordo

·1 minuto per la lettura
La bandiera Ue e la bandiera britannica a Bruxelles

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna ha detto di non riconoscere le stime dell'Unione europea relative al costo totale dell'accordo Brexit e di ritenere che il conto complessivo resti compresa nelle proiezioni originali del governo.

La Gran Bretagna e la Ue hanno concordato un accordo di divorzio nell'ambito del quale la Gran Bretagna continua a contribuire al bilancio del blocco per rispettare gli impegni presi durante la permanenza nella Ue.

Bruxelles ha affermato ieri che Londra è obbligata a pagare 47,5 miliardi di euro al blocco per i costi dell'accordo finanziario post-Brexit.

"Non riconosciamo tali cifre", ha detto ai giornalisti il portavoce del premier Boris Johnson. "Si tratta di stime prodotte dalla Ue per motivi di contabilità interna. Non riflettono, per esempio, tutto il denaro che spetta indietro al Regno Unito, che riduce il totale che dobbiamo pagare".

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli