Brexit, Gb vorrebbe trattative in presenza, ma deve decidere Ue - portavoce Johnson

·1 minuto per la lettura
Il primo ministro britannico Boris Johnson a Londra

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna vorrebbe riprendere le trattative commerciali faccia a faccia con l'Unione Europea, ma la decisione spetta a Bruxelles, secondo un portavoce del premier Boris Johnson, che ha ribadito che Londra sta cercando di colmare le differenze nei colloqui.

"Vogliamo riprendere i negoziati faccia a faccia... ma spetta alla Ue decidere quanto e se venire", ha detto il portavoce ai giornalisti, aggiungendo che le trattative proseguono in modalità virtuale da quando nelle scorse settimane un componente del team Ue è risultato positivo al Covid-19.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)